Tempo d’Avvento: le quattro settimane che preparano al Natale, rappresentano il tempo della preparazione dell’antico popolo di Dio alla venuta del Messia e impegnano ogni anno la Chiesa a prepararsi nell’accoglienza del Salvatore. Il Signore Gesù, nato 2000 anni fa nella storia dell’umanità e che ritornerà nella gloria alla fine dei tempi, viene sempre ed è sempre da attendere. Chi più di Maria e di Giuseppe hanno saputo attenderlo e prepararsi alla sua venuta? Giustamente Maria è vista come Colei che è l’aurora del Sole che nasce, l’immagine perfetta del credente che si pone nell’attesa della sua venuta. Analogamente anche Giuseppe è il modello esemplare di chi si prepara alla nascita di Gesù. Dopo aver sposato Maria e ricevuto l’annunciazione dell’angelo, il nostro santo non fa che pensare al figlio che deve venire. Il percorso da Nazaret a Betlemme, più ancora del viaggio dei Magi con la guida della stella, diventa l’emblema del cammino di fede che ci porta a preparare la venuta del Signore, a fargli spazio nella nostra vita, nei nostri pensieri e nei nostri affetti, quindi nella nostra casa e nelle nostre azioni. La liturgia del 17 dicembre ci riporta con la genealogia a tutta questa storia antecedente che termina con Giuseppe, figlio di Davide, “lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo”. Il 18 dicembre, come pure la quarta domenica di Avvento (anno A), ultima tappa di questo “tempo forte”, ci presenta proprio la figura di Giuseppe, dopo quella del Precursore, che risponde col suo sì all’annuncio del Salvatore. E’ dunque quanto mai appropriato rivolgere l’attenzione al nostro santo in tale periodo.
Tempo di Natale: Maria che dona Gesù, Giuseppe che lo accoglie come figlio e lo presenta prima ai pastori e poi al tempio, che lo fa circoncidere e gli impone il nome, che lo introduce nel suo popolo e nella Legge, sono l’icona più bella di che cosa significa accogliere il Signore. Oggi possiamo permettere a Cristo di rinascere nel mondo e in particolare nella nostra esistenza, lo possiamo riconoscere o misconoscere, accettare o rifiutare, trovare o non vedere nei poveri, nell’Eucaristia, nella Parola, nell’amore fraterno, nella Chiesa, nella sua volontà e nei fatti di ogni giorno, in noi e negli altri. Darsi da fare per Gesù, lavorare per lui, farlo crescere e difenderlo, ascoltarlo e seguirlo, è quanto ci insegna san Giuseppe. Vediamo il nostro santo nel presepio, ma non riduciamolo a una cornice come il bue e l’asinello. Impariamo a riconoscere il suo ruolo paterno, così intimo al mistero dell’Incarnazione, nella famiglia di Nazaret e nella Chiesa di oggi. Accogliamo il suo messaggio, come fa la liturgia, ripresentandocelo nel contesto della festa dei Santi Innocenti, della Santa Famiglia, della Madre di Dio e dell’Epifania.
Tempo di Giuseppe: se ci può essere qualche difficoltà nella celebrazione del 19 marzo e del 1 maggio, in quanto capitano in tempo quaresimale e pasquale, difficoltà peraltro superabili, è chiaro che il tempo più propizio e naturale per san Giuseppe è proprio quello natalizio e dell’Avvento, legato ai misteri della nascita e dell’infanzia di Gesù. E’ un tempo prezioso, caro e familiare, in cui ben si armonizza la figura del nostro santo nella vita di Cristo e della Chiesa, in quella della famiglia e di ciascuno, nei giorni di lavoro e di festa. L’invito è dunque di approfittare di questo tempo favorevole, prestare più attenzione al suo esempio nelle nostre comunità, e farsi accompagnare da lui all’incontro al Signore che viene.

Visualizzazioni: 48

Rispondi

Info su

Post sul blog

AMICO FRATELLO E PADRE

Post aggiunto da angelo catapano il 19 Giugno 2019 alle 18:33 0 Commenti

1 Maggio San Giuseppe lavoratore

Post aggiunto da St. Joseph il 30 Aprile 2019 alle 22:08 0 Commenti

Splendore del cielo

Post aggiunto da St. Joseph il 22 Aprile 2019 alle 18:00 0 Commenti

La grandezza di san Giuseppe.

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 11 Aprile 2019 alle 21:06 1 Commento

Per la festa del Santo

Post aggiunto da Fra Joseph-Pio il 19 Marzo 2019 alle 12:30 1 Commento

CRESCE GESU’ IN NOI

Post aggiunto da angelo catapano il 18 Marzo 2019 alle 18:55 0 Commenti

Le visioni della Sacra Famiglia

Post aggiunto da St. Joseph il 31 dicembre 2018 alle 12:00 1 Commento

Preghiera

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 22 dicembre 2018 alle 20:32 0 Commenti

Alla scuola di San Giuseppe

Post aggiunto da Fra Joseph-Pio il 27 Settembre 2018 alle 7:30 3 Commenti

© 2019   Creato da St. Joseph.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio