E’ considerevole che l’intreccio tra gli angeli e san Giuseppe, specialmente nei momenti più importanti e delicati della sua storia, è straordinario. Vi si può scorgere un motivo di riflessione da non trascurare. E’ l’unico personaggio del Vangelo che ci viene presentato così, puntualmente guidato dagli angeli in quei passaggi cruciali della sua esistenza. Prima di tutto l’annunciazione. Mentre per Maria avviene con la visita dell’angelo, che le parla e a cui lei risponde, per Giuseppe si tratta di un messaggio angelico in sogno. L’angelo, probabilmente Gabriele come alla sposa, gli appare nella notte mentre dorme. Gli porta l’annuncio della venuta del Messia, che deve accogliere come un padre, e gli dichiara che è volontà di Dio il suo matrimonio con Maria, che deve accogliere essendo sua sposa (Matteo 1,20-21). Certo Giuseppe non dorme sonni tranquilli, turbato per la gravidanza di Maria e per la scelta da compiere. L’annuncio che riceve dall’angelo è reale e nel medesimo tempo liberatorio. Lascia ogni buio, dubbio e paura. D’ora in poi è chiaro cosa deve fare, qual è la sua vocazione e la missione a cui rimanere fedele. Essere padre di Gesù, sebbene non partecipando al concepimento, e mettergli il nome che l’angelo gli dice: compito preciso del padre che accetta così la paternità davanti a Dio e agli uomini. Essere sposo di Maria, concludere le nozze e portarla definitivamente con sé: è quello il posto che il Signore gli assegna e davanti al quale non tirarsi  indietro. Dopo la visita dei Magi, avviene la fuga in Egitto. E’ sempre l’angelo in sogno che chiede a Giuseppe di alzarsi, prendere il bambino e sua madre e rifugiarsi in quella terra straniera. E’ in pericolo la loro vita, il re Erode vuole uccidere Gesù da cui si sente minacciato (Matteo 2, 13-15). Giuseppe obbedisce con prontezza ed estrema fedeltà. Diventa così il “custode del Redentore”, come lo definirà san Giovanni Paolo II. Forte e coraggioso, difende il figlio e la sposa. Affronta un viaggio lungo e faticoso: circa 500 km. E’ il custode premuroso della Vergine Maria. E’ lo scudo di cui il Padre si serve per “salvare il Salvatore” che ha inviato nel mondo. Dopo l’esilio in terra d’Egitto, che rinnova l’esperienza dell’antico Giuseppe e di Mosè, dell’esodo e del deserto, di cui si può ben immaginare gli stenti e gli ostacoli, arriva un nuovo ordine. Un messaggio che gli giunge sempre tramite l’angelo, durante il sonno. Morto Erode, c’è da ritornare nella propria terra in Israele e trasferirsi a Nazaret  al nord in Galilea (Matteo 2,19-23). E’ questo il luogo della Santa Famiglia, dove pregano e lavorano, dove custodiscono l’amore e cresce Gesù, “in sapienza, età e grazia” (Luca 2,52), finché è pronto alla sua missione di maestro e pastore, di guarigione e salvezza. Sorprende dunque questo percorso di san Giuseppe, di cui non c’è motivo di mettere in dubbio la storicità (come taluni hanno fatto). Un percorso puntellato dai messaggi angelici in altrettante notti, notti che possiamo considerare cronologiche e più ancora dello spirito. Che grande cammino si prospetta, se guidato sulle orme del nostro santo dalla volontà di Dio e custodito dai suoi angeli, riconosciuti come veri “angeli custodi”.

Angelo Catapano

Visualizzazioni: 84

Rispondi

Info su

ST. JOSEPH è un social network

Forum

Questioni giuseppine / 10 - UN SILENZIO D'ORO

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe ieri. 0 Risposte

Spesso san Giuseppe viene definito come “il santo del silenzio”. In effetti i vangeli non ci riportano nemmeno una sua parola. Anche quando ci si aspetterebbe che parlasse intervengono piuttosto gli altri, la madre e il figlio.Certamente non era…Continua

Questioni giuseppine / 9 - GLI ANGELI E SAN GIUSEPPE

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe 7 Lug. 0 Risposte

E’ considerevole che l’intreccio tra gli angeli e san Giuseppe, specialmente nei momenti più importanti e delicati della sua storia, è straordinario. Vi si può scorgere un motivo di riflessione da non trascurare. E’ l’unico personaggio del Vangelo…Continua

Questioni giuseppine / 8 - PRESENTAZIONE DI GESU’

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe 18 Giu. 0 Risposte

C’è da considerare la Presentazione di Gesù bambino al tempio come festa del Signore, e tale è primariamente, ma anche di Maria e di Giuseppe, dato che sono loro che lo portano e lo offrono a Dio. Ossequienti alla legge di Mosè, con questo rito,…Continua

Questioni giuseppine / 7 - DA ADAMO A GIUSEPPE

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe 4 Mar. 0 Risposte

Se la creazione del mondo avviene con la coppia iniziale di Adamo ed Eva, possiamo dire che la nuova creazione avviene con Giuseppe e Maria. Infatti il creato viene rinnovato con la venuta del Signore Gesù e con la sua nuova ed eterna alleanza. E’…Continua

Questioni giuseppine /6 - FIGLIO DI GIUSEPPE

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe 11 Feb. 0 Risposte

Abitualmente Gesù è stato chiamato, o meglio identificato, dai concittadini e conterranei come “il figlio di Giuseppe”. Non c’era l’usanza del cognome e quindi si diceva il nome e si aggiungeva “figlio di”. Questo è stato per decenni, almeno per…Continua

Litanie di san Giuseppe: SPOSO DELLA MADRE DI DIO

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe. Ultima risposta di angelo catapano 4 Mar 2018. 2 Risposte

Titolo universalmente riconosciuto a san Giuseppe è quello di Sposo. La solennità del 19 marzo è propriamente intitolata a lui “Sposo della Beata Vergine Maria”. Anche nel transetto sinistro del nostro santuario, al lato della cappella della…Continua

Cosa rappresentano per voi Gesù, Giuseppe e Maria?

Iniziata da St. Joseph in San Giuseppe. Ultima risposta di Alberto Raggi 30 Dic 2017. 1 Risposta

Nella festa della Santa Famiglia, apro questo forum per testimoniare la nostra devozione e il nostro amore per loro. Il Papa dice che in…Continua

Il tempo di Giuseppe

Iniziata da angelo catapano in San Giuseppe 13 Dic 2017. 0 Risposte

Tempo d’Avvento: le quattro settimane che preparano al Natale, rappresentano il tempo della preparazione dell’antico popolo di Dio alla venuta del Messia e impegnano ogni anno la Chiesa a prepararsi nell’accoglienza del Salvatore. Il Signore Gesù,…Continua

Cosa ne pensate?

Iniziata da Alberto Raggi in San Giuseppe. Ultima risposta di Suor Paolisa Teresa Falconi 20 Dic 2017. 6 Risposte

Vi lascio un pensiero che vale un tesoro e apro questo forum con la speranza che i membri di questo network diano la loro spiegazione, specialmente i sacerdoti e religiosi. E' un'esperienza vissuta dalla fondatrice delle Ancelle del SS: Sacramento,…Continua

Compleanni

Oggi non vi sono compleanni

© 2020   Creato da St. Joseph.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio