Il primo di tutti i santi (Litanie di san Giuseppe)

                E’ vero che Dio non fa preferenze di persone e ama tutti. Però dalla Sacra Scrittura scopriamo che c’è una categoria che lo attrae particolarmente e che predilige di più. A prima vista non sembrerebbe, eppure è così. I più simpatici per lui sono gli umili, quelli che non si considerano superiori e autosufficienti, quelli che si riconoscono assolutamente bisognosi di Lui, come i bambini piccoli che non possono sopravvivere senza qualcuno che li aiuti e che faccia loro da padre e da madre. Il primo è indubbiamente il Signore Gesù, che si è fatto Figlio incarnato e ha donato completamente se stesso. Segue Maria a cui Dio ha guardato vedendo l’umiltà della sua serva. Viene poi san Giuseppe, e dopo di lui tutti i santi e gli uomini di buona volontà. Il Padre celeste ha guardato al nostro santo, preferendolo per la sua umiltà, tanto che possiamo considerarlo "il primo di tutti i santi". Semplice e nascosto, ha offerto la sua disponibilità come servo ubbidiente. Ha lasciato i suoi pensieri e i suoi progetti per quelli di Dio che ha rivoluzionato la sua esistenza. La sua sarebbe stata una vita come tante se non avesse lasciato fare al Padre eterno. Docile in modo incredibile, ha accolto Maria in sposa in un modo impensabile. Ha accolto il Bimbo divino facendogli da padre più che generandolo fisicamente. Ha aiutato a crescere Gesù insieme alla sposa come nessun altro sulla terra. Ha “salvato il Salvatore” in momenti drammatici. Ha lavorato e faticato per Lui anni e anni. Ha cercato e ritrovato il Figlio quando lo ha perduto. Si è messo da parte umilmente quando lo ha visto pronto per la sua missione. Una missione che è coincisa con la fine della propria. Una umiltà tale che gli ha chiesto di non affermare se stesso, o di accampare diritti, e addirittura di scomparire. Non si ricorda una sua parola, ma un silenzio che ha fecondato e fatto risaltare l’unica Parola, quella del Vangelo. Un’impresa difficile e non appariscente, ma perfettamente riuscita. Quanto bisogna essere grati a san Giuseppe per la sua grande umiltà!

                Un’umiltà che lo ha fatto piccolo davanti agli uomini, ma grande agli occhi di Dio. Quando Gesù loda Giovanni il Battista indicandolo come il più grande tra i nati da donna, aggiunge che il più piccolo nel Regno di Dio è più grande di lui (Luca 7,28). Questa frase contiene implicitamente un elogio anche di san Giuseppe, nella misura in cui si è fatto piccolo per Dio. L’espressione dantesca rivolta a Maria “umile e alta più che creatura” è applicabile pure al nostro santo, davvero “umile e alto”. Considerando la sua parabola terrena, umile e nascosta, lo ammiriamo nella sua paternità unica ed eccezionale, lo scopriamo nella sua grande santità che dall’alto esercita sulla terra. Ci appare dunque come “il primo di tutti i santi” e tale dovrebbe essere riconosciuto dai cristiani. A lui appartengono elementi straordinari che innalzano la sua figura sulle altre, per cui lo si può invocare con titoli propri. Le litanie a lui dedicate ce li suggeriscono: Padre del Figlio di Dio, Sposo della Madre di Dio, Ministro della salvezza, Sognatore di Dio, Difensore di Cristo, Patrono universale della Chiesa, Protettore delle famiglie, Patrono dei lavoratori, Esempio dei fidanzati,  Aiuto dei migranti, Patrono della buona morte. E ancora: Uomo giusto, Immagine del Padre, Custode del Redentore, Ottimo educatore, Luce dei patriarchi, Giglio di purezza, Modello di umiltà e carità, Amico provvidente, Conforto dei sofferenti… Su san Giuseppe allora e sulla Santa Famiglia possiamo fare affidamento più che su chiunque altro, anche più che sugli altri santi.

Visualizzazioni: 44

Commento

Devi essere membro di St. Joseph per aggiungere commenti!

Partecipa a St. Joseph

Commento da Domenico Badagliacca su 27 Febbraio 2019 a 7:22

Grazie

Commento da Suor Paolisa Teresa Falconi su 17 Gennaio 2019 a 21:21
Hai ragione carissimo padre Angelo Catapano. Dio predilige i piccoli, gli umili, le persone che non si montano la testa perché convinte che quanto hanno ricevuto è dono suo. Ed è bello sentirsi abbandonati alla sua provvidenza e misericordia. Condivido pienamente quanto ci hai detto. Grazie

Info su

Post sul blog

Post aggiunto da angelo catapano il 31 Agosto 2019 alle 11:21 0 Commenti

AMICO FRATELLO E PADRE

Post aggiunto da angelo catapano il 19 Giugno 2019 alle 18:33 0 Commenti

1 Maggio San Giuseppe lavoratore

Post aggiunto da St. Joseph il 30 Aprile 2019 alle 22:08 0 Commenti

Splendore del cielo

Post aggiunto da St. Joseph il 22 Aprile 2019 alle 18:00 0 Commenti

La grandezza di san Giuseppe.

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 11 Aprile 2019 alle 21:06 1 Commento

Per la festa del Santo

Post aggiunto da Fra Joseph-Pio il 19 Marzo 2019 alle 12:30 1 Commento

CRESCE GESU’ IN NOI

Post aggiunto da angelo catapano il 18 Marzo 2019 alle 18:55 0 Commenti

Le visioni della Sacra Famiglia

Post aggiunto da St. Joseph il 31 dicembre 2018 alle 12:00 1 Commento

Preghiera

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 22 dicembre 2018 alle 20:32 0 Commenti

© 2019   Creato da St. Joseph.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio