San Giuseppe è stato proclamato Patrono della Chiesa universale già dal beato Pio IX nel 1870. E’ un titolo che affonda le sue radici nel Vangelo. Considerato che egli è stato scelto ad essere il padre e protettore di Gesù nella sua vita terrena, come pure lo sposo e il custode di Maria Vergine, così continua la sua funzione dal Cielo nell’arco dei secoli. Avendo difeso e protetto a suo tempo la Santa Famiglia di Nazaret – pensiamo in particolare alla persecuzione di Erode e alla fuga in Egitto – rimane suo compito precipuo quello di proteggere e difendere la Famiglia di Dio nel tempo e nello spazio, cioè la Chiesa per sempre nel mondo intero. Anche Leone XIII invitava a ricorrere alla sua intercessione con la celebre preghiera “A te o beato Giuseppe” nella quale dice espressamente: “ come un tempo scampasti la minacciata vita del Bambino Gesù, così ora difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità”. Una volta c’era una festa dedicata: quella del Patrocinio di san Giuseppe. Nella liturgia odierna la preghiera è esplicita: “Padre che nel tuo disegno di salvezza hai scelto san Giuseppe come sposo di Maria, madre del tuo Figlio, fa’ che egli continui dal cielo la sua premurosa custodia per la santa Chiesa che lo venera come protettore”. Sulla stessa scia continuano i pontefici, da san Pio X a san Giovanni XXIII, dal beato Paolo VI (prossimamente santo) a san Giovanni Paolo II. Quest’ultimo afferma: “Ancora oggi abbiamo perduranti motivi per affidarci alla sua protezione”. Papa Francesco infine ha confidato che a lui affida le intenzioni che ha più a cuore, tramite dei bigliettini che pone sotto la sua statua in camera sua.

San Giuseppe è “immagine della Chiesa stessa” nel suo ruolo di presentare e proteggere Cristo. In molti luoghi i cristiani sono perseguitati, ostacolati nella loro missione, incontrano barriere o indifferenza. La fede si affievolisce ed occorre rievangelizzare. Non sempre si arriva in profondità nella catechesi e nella predicazione, i sacramenti si riducono a formule di rito o a tradizioni, la carità stessa viene distorta o incompresa e non produce i frutti sperati. La complessità delle situazioni da affrontare fa spavento. Difendere i valori cristiani e lo spazio dovuto al Signore è difficile. Richiede intelligenza e coraggio, costanza e sacrificio. Ha bisogno pure dell’aiuto dall’alto, anche da quel santo Patrono che potrebbe custodire e difendere la Chiesa, ma che molte volte è trascurato e scarsamente invocato. Pochi capiscono la sua preziosa missione di Patrono e valorizzano il suo intervento di Protettore. Meno male che da qualche anno si è stabilito di invocarlo nella preghiera eucaristica della santa Messa in tutta la Chiesa nel mondo (e chissà se tutti si ricordano).

La Chiesa intera, come ciascuno dei fedeli, è chiamata a seguire il Signore, a farsi guidare dalla materna mediazione di Maria, a confidare nella protezione di san Giuseppe. Nel cammino di sequela di Cristo, accompagnano con la loro presenza Colei che è la “Madre della Chiesa” (da poco si è stabilita la sua memoria liturgica) e Colui che è da considerare “Padre della Chiesa”. Stiamo parlando di san Giuseppe nel suo compito paterno verso i suoi figli, ossia i cristiani (e anche tutti gli uomini), nei quali vede altrettanti Gesù da proteggere e far crescere, come ha fatto col Figlio divino 2000 anni fa in Palestina. Aiutarci e difenderci, e più ancora far crescere Gesù in noi, è proprio la sua missione di padre. In questo percorso si intuisce l’importanza della figura di san Giuseppe per la Chiesa universale, come pure per ogni suo figlio. Lui certo la sua parte la fa, per quanto molti non sono consapevoli. Impariamo anche noi a fare la nostra parte, cominciando a vedere in lui un padre che ci accompagna e non ci abbandona, cominciando a vedere in noi dei veri figli da lui guidati con la sua mano forte. E’ o non è il Patrono della Chiesa, il nostro Patrono?

Visualizzazioni: 34

Commento

Devi essere membro di St. Joseph per aggiungere commenti!

Partecipa a St. Joseph

Info su

Post sul blog

Post aggiunto da angelo catapano il 31 Agosto 2019 alle 11:21 0 Commenti

AMICO FRATELLO E PADRE

Post aggiunto da angelo catapano il 19 Giugno 2019 alle 18:33 0 Commenti

1 Maggio San Giuseppe lavoratore

Post aggiunto da St. Joseph il 30 Aprile 2019 alle 22:08 0 Commenti

Splendore del cielo

Post aggiunto da St. Joseph il 22 Aprile 2019 alle 18:00 0 Commenti

La grandezza di san Giuseppe.

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 11 Aprile 2019 alle 21:06 1 Commento

Per la festa del Santo

Post aggiunto da Fra Joseph-Pio il 19 Marzo 2019 alle 12:30 1 Commento

CRESCE GESU’ IN NOI

Post aggiunto da angelo catapano il 18 Marzo 2019 alle 18:55 0 Commenti

Le visioni della Sacra Famiglia

Post aggiunto da St. Joseph il 31 dicembre 2018 alle 12:00 1 Commento

Preghiera

Post aggiunto da Fabrizio Medici il 22 dicembre 2018 alle 20:32 0 Commenti

© 2019   Creato da St. Joseph.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio